Ossa

Clicca sulla copertina per leggere il romanzo

Clicca sulla foto per scaricare lo sfondo per il desktop

 

La storia di questo romanzo inizia nel luglio 2001.

Ebbi l'occasione di passare tre settimane negli Stati Uniti con mia moglie e mia figlia, e immerso in quel mondo alieno iniziai a progettare un romanzo: una storia di terrorismo, in cui ex membri della CIA usavano delle tigri per attentare alla vita del Presidente, esponente a sua volta di un gruppo di "cattivi".

A Washington vidi la tigre bianca e tante sue sorelle brune allo zoo, che poi ho infilato in un flashback relativo al protagonista, Joseph Kasper.

Poi vidi il Museo di Storia Americana, dove non si può fare a meno di pensare a politica e fantapolitica. Il mio cervello elaborava informazioni, continuando al ritorno in Italia a mettere insieme pezzi.

Ricordo il 6 settembre: ero tornato al lavoro, durante la pausa pranzo parlai della storia che avevo in mente con un mio collega.

Lui disse "una storia di terrorismo in America, attentati e cose del genere... ma che e', fantascienza?"

Cinque giorni dopo venne da me con gli occhi sbarrati, e mi chiese di parlargli della trama...

Ma torniamo al viaggio in USA: eravamo in cima all'Empire State Building e una parte del mio cervello continuava a giocare con la trama... dissi a mia moglie "Se volessi attaccare questa citta', userei degli aereoplani...", e lei rispose "Vuoi che non abbiano la contraerea, e che non li abbattano quando non hanno ancora raggiunto la costa?", e io le dissi "No... dirotterei degli aerei e li schianterei sui grattacieli..."

Potete immaginare che la sera dell'11 settembre Silvia mi abbia guardato di traverso, chiedendomi come mi fosse venuta in mente quella scena...

Arriviamo al 15 settembre 2001. Inizio a fare delle ricerche su internet per capire di piu' riguardo agli attentati, e mi imbatto negli Skull and Bones... una setta segreta potentissima, di cui avevano fatto parte alcuni ex Presidenti, e addirittura l'inquilino della Casa Bianca... mi venne naturale pensare che erano perfetti per impersonare il gruppo dei "cattivi" di cui sopra.

Passai i mesi successivi a navigare, anche tre ore ogni sera, e a raccogliere informazioni su quel mondo alternativo rappresentato dal cosiddetto "cospirazionismo", e a scrivere pian piano la trama di quello che stava germogliando.

Immaginai due personaggi antagonisti, due facce della stessa medaglia.

Bert, che ha fatto parte degli Skull and Bones fino a pochi anni prima col nome di Gilgamesh, e con Kasper ha passato mesi a progettare un attacco devastante contro i Teschi che hanno cercato di ucciderlo.

Sebastian Richter, conosciuto dagli altri Bones come Marziale, l'uomo che mette la sua appartenenza al gruppo davanti a ogni altra cosa. Marziale e' il figlio di Platone, l'uomo che organizzo' l'omicidio Kennedy a Dallas nel 1963: e' stato proprio Marziale a eliminare il figlio di Kennedy in un incidente aereo nel 1999.

Tutti i pezzi del puzzle andranno ad incastrarsi nel finale, dove ogni personaggio scoprira' il proprio destino.

 

 

 

Contatti

 

email:

alessandro@alexmai.it

 

blog:

alexmai.iobloggo.com

 

Facebook:

http://www.facebook.com/profile.php?id=1345914693

 

Twitter:

twitter.com/alexmaiux

 

myspace:

myspace.com/alexmaiucchi

 

SKYPE:

demonfly66

 

anobii:

anobii.com/people/alexmai

 

tracciatori di storie:

digilander.libero.it/Tracciatori

 

 

Made with Namu6